Via Rinaldo D'Ami 1, Roma Tutti i Giorni dalle 6:30 alle 24:00 +39 06 52831598

CHEFMANSIO BISTROT

 

Andrea Becattini, giovane e talentuoso chef, inizia la sua carriera sul lungomare di Ostia, sua città natale, presso i più storici stabilimenti balneari del litorale.

L’esperienza trascorsa in quegli anni è segnata da uno studio accurato della tradizionale cucina di pesce, che lo chef renderà unica, personalizzata e originale grazie a continui corsi professionali in partner con i più quotati Maestri nel campo della ristorazione.

L’arricchimento lavorativo si realizza anche attraverso collaborazioni con importanti realtà capitoline a piazza di Spagna, piazza Navona, via Margutta, Pantheon, Trastevere, via Veneto, sino all’approdo nel quartiere di Mezzocammino, dove ricopre la carica di chef a pieno titolo per il Mansio Bistrot by Tornatora.

 

Sono nato sul mare e mi ritengo privilegiato, ma ho anche vissuto sempre il centro di Roma, due posti di grande bellezza, dove vivi la natura in pieno e ne rubi l’ispirazione, ma anche la città piena di vita, suoni, rumore, gente. Ho capito che per avvicinare le persone e farle ritornare ad assaporare un cibo autentico e sano bisogna incontrare il mare, i suoi ritmi, ma anche i contadini, vignaioli, casari, gente autentica. Conoscere le loro storie, il loro lavoro, per poi raccontarlo con il cibo, uno strumento d’inclusione straordinaria.”

Il repertorio creativo di Andrea Becattini è una continua rivisitazione tra tradizione romana e contaminazioni culinarie provenienti da tutto il mondo.

Carne o pesce, la parola d’ordine dello chef è innovazione, dove la materia prima è prevalentemente mediterranea, ma apre porte a un mondo sempre più globalizzato e al passo coi tempi.

Nella sua cucina non manca l’aspetto affasciante della pasticceria e della panificazione, quindi lo studio approfondito della chimica e delle scienze in laboratorio, insieme alla cultura, alla storia della tavola nel mondo.

Zuppa di cavolo viola, spuma di mandorle, quinoa soffiata e melograno, guancia brasata con topinanbur e birra, assoluto di anatra, castagne e ribes. E ancora: tonno scottato con salsa di piselli, purea di carote e pompelmo, dentice con melanzana, arancia e pinoli, baccalà con salsa di asparagi e cedro candito della Sicilia e baccalà in carrozza, la cinque pomodori, il tortino alla parmigiana e la spuma di yogurt sono le sue specialità, da assaggiare insieme ad altre prelibatezze.